Oculistica

L’Oculistica (denominata anche Oftalmologia) è la specializzazione della medicina che studia la prevenzione, la diagnosi e i metodi di cura delle malattie dell’occhio, nonché della correzione dei vizi refrattivi. L’apparato visivo, oltre che dal bulbo oculare, è costituito anche da altri organi posti nella zona anteriore della testa e protetti dalle cavità orbitarie.

L’oculistica in genere distingue tra malattie dell’occhio, dell’apparato visivo e difetti della vista (cosiddette malattie della rifrazione o malattie dell’ottica).

La visita specialistica è consigliata nel caso si avvertissero disturbi oculari o della vista o semplici deficit visivi per una rapida e accurata diagnosi, con relativa terapia.

Prestazioni:

Visita Specialistica Oculistica
Esame del Fondo Oculare
Controllo Pressione Oculare

Specialisti

  • Dr.ssa Pia Easter LEON

    Specialista in Oculistica

Patologie

Cataratta
Glaucoma
Vizi di refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo)
Patologie della cornea
Maculopatie, retinopatia diabetica ed altre patologie della retina
Distacco della retina ed altre patologie vitreo-retiniche
Patologie dell’occhio esterno
Patologie delle palpebre e dell’apparato lacrimale

Interventi Chirurgici

Blefarocalasi

Per blefarocalasi si intende un rilassamento dei tessuti delle palpebre superiori che determina un allungamento della cute associato a riduzione consistente della sua elasticità. Il quadro clinico si caratterizza per uno sguardo “stanco”, un’apertura oculare più piccola, un’intensificazione delle rughe statiche e di espressione. Nei casi più avanzati la cute della palpebra superiore si ripiega su se stessa e può giungere ad appoggiarsi sulla superficie superiore delle ciglia. La causa va ricercata in una combinazione di fattori genetici, ambientali e generali del paziente.

L’intervento chirurgico di blefarocalasi ha l’obiettivo di rimuovere l’eccesso di pelle e grasso attraverso un’incisione nascosta nella piega naturale della palpebra. La cicatrice è sottilissima ed invisibile sin dai primi giorni e tende a scomparire del tutto con la guarigione.