6 MEDICI SPECIALISTI IN MEDICINA DELLO SPORT
2 MEDICI SPECIALISTI IN CARDIOLOGIA
La Medicina dello Sport è una medicina di tipo preventivo, a cui noi italiani non siamo, per costumi e mentalità, abituati; è invece fondamentale sempre, ma soprattutto in età giovanile e dopo i 35-40 anni, valutare la condizione fisica di un soggetto per fornirgli, se è un giovane che inizia lo sport, le indicazioni più corrette per la pratica dello stesso e tutti quei consigli inerenti l'alimentazione e i mezzi di prevenzione e cura delle patologie ad insorgenza giovanile (eccesso ponderale, scoliosi, piede piatto o cavo ecc.), o se viceversa è un adulto che non ha mai fatto sport o lo riprende dopo anni di inattività, per dargli le indicazioni relative al tipo di attività a cui può sottoporsi senza rischi.
L'impegno a cui l'organismo è sottoposto durante la pratica dello sport è tale che necessità di un perfetto stato di buona salute ed efficienza fisica. Per verificare la propria efficienza fisica ed evitare rischi di patologie più o meno gravi, è opportuno sottoporsi, prima di intraprendere l'attività fisica, ad un controllo medico con il quale si possano evidenziare alterazioni favorenti l'insorgenza di patologie invalidanti.
Secondo la norma riportata nella Legge: "Tutela Sanitaria delle Attività Sportive":
"Tutti coloro che svolgono attività sportiva organizzata da Federazioni Sportive del CONI, Organi di Propaganda Sportiva, Circoli Sportivi ecc., devono essere sottoposti preventivamente a visita medica specialistica per il rilascio del Certificato di Idoneità all'Attività Sportiva."

Idoneità allo Sport Agonistico
Per lo Sport Agonistico tale visita deve essere antecedente al tesseramento, essendo "condicio sine qua non" per ottenere il tesseramento stesso e deve essere effettuata da tutti coloro che praticano un’attività sportiva (organizzata dal CONI o da Società Sportive affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali o dagli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI), che siano considerati agonisti a i sensi del Decreto Ministeriale 18 febbraio 1982.
A conclusione della visita viene rilasciato un certificato di idoneità alla pratica agonistica dell’attività sportiva specifica richiesta.
Tale visita può essere effettuata solo dagli Specialisti in Medicina dello Sport operanti in strutture autorizzate ed iscritte nell’Albo Regionale.
Lo specialista deve effettuare una visita completa, comprendente la raccolta dell'anamnesi (la storia clinica, anche familiare) dell'atleta e l'esame dei grandi apparati (respiratorio, cardiaco, muscolo-scheletrico…).

Gli esami clinici e strumentali da effettuare sono i seguenti:

  1. Visita clinica a riposo da parte dello specialista in medicina dello sport con un'accurata indagine anamnestica e valutazione strutturale antropometrica: peso, altezza, trofismo muscolare, flessibilità, determinazione del BMI (Body Mass Index);

  2. Esame dell'acuità visiva e dell'udito;

  3. Esame della postura;

  4. Esame spirografico, con determinazione della capacità polmonare statica e dinamica e della massima ventilazione volontaria;
  5. Elettrocardiogramma a riposo;

  6. Elettrocardiogramma da sforzo al cicloergometro: per gli atleti Under 35 viene eseguito un monitoraggio continuo del tracciato elettrocardiografico a 12 derivazioni per la durata di circa 3 minuti, cercando di raggiungere la massima frequenza cardiaca aumentando rapidamente la resistenza del cicloergometro; per gli atleti Over 35 viene eseguito Test Massimale con monitoraggio continuo del tracciato elettrocardiografico a 12 derivazioni, cercando di raggiungere la massima frequenza cardiaca con incremento graduale della resistenza del cicloergometro con step di 2 minuti;

  7. Esame completo delle urine


Cosa portare:
L'atleta è tenuto a presentarsi alla visita munito di:
  • documento di identità e codice fiscale;
  • Modulo di richiesta visita medico-sportiva;
  • Scheda anamnestica debitamente compilata e firmata, scaricabile dal sito www.bissuolamedica.it – Attività – Medicina dello Sport – Scheda anamnestica di valutazione medico-sportiva;
  • una provetta di urine da 12ml;
  • eventuali documentazioni sanitari relative a malattie, infortuni, esami strumentali o di laboratorio;

L'atleta diabetico deve portare una relazione del diabetologo sulla situazione clinica, compenso metabolico, presenza o meno di complicanze d'organo.
L'atleta affetto da epilessia deve portare una relazione dello specialista sulla forma di epilessia, andamento clinico, terapia seguita.
La visita deve essere richiesta, su apposito modulo nominativo, dalla Società Sportiva di appartenenza o da qualunque struttura (ente di promozione, accademia di danza, piscina, palestra ecc.) richieda una certificazione di idoneità alla pratica sportiva.
Da tale modulo, che è scaricabile dal sito www.bissuolamedica.it – Attività – Medicina dello Sport – Richiesta visita medica per idoneità sportiva, devono potersi rilevare gli estremi di riconoscimento della struttura richiedente.
Se la visita viene richiesta da soggetto non tesserato con società sportiva e intende partecipare a titolo individuale a manifestazioni sportive agonistiche, deve presentare la richiesta di visita per NON TESSERATI, scaricabile dal sito www.bissuolamedica.it, firmata dallo stesso per il conseguimento dell'idoneità sportiva agonistica con l'indicazione della finalità specifica.

Idoneità allo Sport non Agonistico
Questo tipo di visita deve essere effettuata da tutti coloro che praticano un’attività sportiva organizzata dal CONI, da Società Sportive affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali o dagli Enti di Promozione Sportiva riconosciuti, che per motivi di età non siano considerati agonisti ai sensi del decreto Ministeriale 28 febbraio 1983.
Gli esami clinici e strumentali effettuati presso il Poliambulatorio Bissuola Medica sono i seguenti:

  1. Visita clinica a riposo da parte del medico chirurgo con un'accurata indagine anamnestica e valutazione strutturale antropometrica: peso, altezza, trofismo muscolare, flessibilità, determinazione del BMI (Body Mass Index);
  2. Esame dell'acuità visiva e dell'udito;
  3. Esame della postura;
  4. Elettrocardiogramma a riposo.

Trattandosi di atleti per la maggior parte minorenni, è obbligatoria la presenza di un genitore che deve, tra l'altro, sottoscrivere una dichiarazione di consenso informato.

Certificato per Attività ludico-motoria
Questo tipo di visita, per la quale si rilascia un certificato medico per lo svolgimento di attività ludico-motoria NON agonistica, dovrebbe essere effettuata da tutti coloro che vogliono svolgere un’attività fisica non occasionale e finalizzata al raggiungimento e mantenimento del benessere psico-fisico della persona. Questa visita deve essere eseguita dallo Specialista in Medicina dello Sport o anche da un altro Medico Chirurgo operante presso il Poliambulatorio Bissuola Medica.
Gli esami clinici e strumentali effettuati presso il Poliambulatorio Bissuola Medica sono i seguenti:

  1. Visita clinica a riposo da parte del medico chirurgo con un'accurata indagine anamnestica e valutazione strutturale antropometrica: peso, altezza, trofismo muscolare, flessibilità, determinazione del BMI (Body Mass Index);
  2. Esame dell'acuità visiva e dell'udito;
  3. Esame della postura;
  4. Elettrocardiogramma a riposo;

In caso di atleta minorenne, è obbligatoria la presenza di un genitore che deve, tra l'altro, sottoscrivere una dichiarazione di consenso informato.

Per maggiori informazioni,visualizza la brochure:     BROCHURE MEDICINA DELLO SPORT

Moduli da stampare e compilare per effettuare la visita:

MODULO PER RICHIESTA VISITA PER IDONEITA' SPORTIVA AGONISTICA

MODULO PER RICHIESTA VISITA PER IDONEITA' SPORTIVA NON AGONISTICA

MODULO PER RICHIESTA VISITA PER IDONEITA' SPORTIVA PER NON TESSERATI

SCHEDA ANAMNESTICA DI VALUTAZIONE MEDICO-SPORTIVA

© 2012 Bissuola Medica s.r.l - P.IVA: 03859620274 | Autorizzazione all'esercizio n. 2014/23201 del 16 gennaio 2014| Designed by JackV